Carte prepagate per pagare su Amazon nel 2023: guida completa

950

Indice dei contenuti

Quali sono le carte prepagate per pagare su Amazon quest’anno? Spiegazione della procedura di acquisto sul noto e-commerce, elenco dei circuiti accettati e selezione delle migliori carte.

Con quali carte prepagate pagare su Amazon

Amazon accetta diversi tipi di pagamento, ma non si può usare PayPal e neanche il bonifico. Vi sono numerose carte per pagare su Amazon e di seguito c’è la lista di tutte quelle accettate attualmente. Per aggiungere una carta di pagamento o cambiare i dati già esistenti, è possibile andare nel proprio portafoglio Amazon senza necessità di fare un ordine. Si può pagare anche con i buoni regalo di Amazon o in contanti con il codice per ricaricare l’account.

È possibile che venga richiesta la verifica del pagamento fatto con una carta di debito o di credito. Si può dividere il pagamento tra una carta di debito o di credito accettata e un buono regalo Amazon, ma non si può dividere il pagamento tra carte diverse. Ecco la lista dei circuiti che attualmente si possono usare per pagare su Amazon presa dal sito web ufficiale.

Postepay, Nexi, MasterCard, American Express, Visa, Visa Electron, finanziamento con Cofidis CreditLine (selezionandolo come metodo di pagamento durante il processo di acquisto), addebito diretto SEPA (alcune opzioni e/o servizi possono essere esclusi), pagamento in contanti nel punto vendita più vicino, carte prepagate PayPal collegate al circuito Visa o MasterCard, pagamento a rate mensili (solo ordini idonei, consulta Termini e Condizioni dei pagamenti mensili), Maestro internazionale (emessa all’estero), Carta Paysafe/Skrill collegata al circuito MasterCard.

Altri metodi per pagare su Amazon

In alternativa è possibile pagare su Amazon in contanti acquistando un codice per ricaricare il proprio account in un punto vendita convenzionato. I codici di ricarica in cassa sono generati quando si acquista e vengono stampati sulla ricevuta in tagli di 10, 25, 50 e 100 euro. Si possono comprare presso i punti vendita che sono dislocati in tutta Italia.

Per ricaricare l’account basta visitare la pagina Aggiungi un buono regalo account e inserire il codice. Si può aggiungere il codice per pagare su Amazon anche nella pagina di conferma dell’ordine durante l’acquisto. Il saldo nell’account sarà usato per pagare l’ordine che, se fosse superiore a quello disponibile, bisognerà pagare la differenza con le varie modalità registrate sul proprio account.

I codici di ricarica in cassa hanno delle condizioni di utilizzo e non possono essere usati per iscriversi o rinnovare l’iscrizione ad Amazon Prime.

Questi codici sono composti da 14 o 15 cifre e lettere, una volta inseriti il saldo rimane per gli acquisti futuri. Per ottenere il codice di ricarica in cassa bisogna recarsi in un punto vendita aderente, quindi chiedergli un codice di ricarica Amazon per la ricarica in cassa. Bisogna mostrare al rivenditore il codice a barre per identificarsi clienti Amazon, oppure il numero di cellulare.

La verifica del pagamento

Quando si sta per pagare su Amazon con una carta di credito c’è la possibilità di essere reindirizzati per verificare il pagamento. I venditori di Amazon hanno modificato le loro politiche e, quando viene elaborato un ordine oppure si clicca sulla casella Compra ora nei dettagli del prodotto, si può essere indirizzati al sito web della banca.

Questo passaggio è necessario per migliorare la sicurezza degli acquisti. È noto che gli standard di sicurezza di Amazon sono alti, tuttavia per aumentarli ancora è possibile che siano inviate delle istruzioni per verificare il pagamento. Bisogna semplicemente seguire ciò che è scritto sullo schermo, ovvero le informazioni inviate dal sito internet della banca alla quale è collegata la carta di pagamento.

La banca potrebbe chiedere un codice che invierà tramite posta elettronica o telefono che deve essere inserito quando sarà richiesto durante il wizard di pagamento.

In alternativa possono essere richieste le impronte digitali o il riconoscimento facciale. Dopo la procedura di verifica si ritornerà sul sito di Amazon per ricevere la conferma che l’ordine è stato completato. Questa verifica viene fatta ogni volta che si usa una carta di credito o di debito o si cambia il metodo di pagamento. Non è necessaria quando si acquista con un buono regalo Amazon o si paga con l’addebito diretto.

Se il processo di verifica non dovesse andare a buon fine bisogna contattare la banca. Per rendere l’operazione più veloce si deve essere titolari del conto corrente e la banca deve conoscere l’indirizzo e-mail esatto e il numero di telefono per inviare il codice. È bene controllare che i dati su Amazon del proprio account siano aggiornati.

Il pagamento con l’addebito diretto Sepa è possibile con la valuta in euro in alcuni paesi europei. Durante l’ordine bisogna aggiungere le coordinate bancarie e il nome del titolare del conto.

L’addebito è fatto solamente quando l’oggetto è spedito, tuttavia alcuni ordini si possono pagare solo ed esclusivamente mediante carta di credito e in genere sono gli articoli digitali che possono essere pagati con addebito diretto. Per inserire o aggiornare le proprie coordinate bancarie bisogna andare alla sezione I tuoi pagamenti del proprio account.

Procedura per pagare su Amazon e carte migliori di quest’anno

Abbiamo elencato i circuiti di pagamento a cui devono appartenere le carte per pagare su Amazon. Sono molti, quindi l’elenco delle carte di credito, di debito, prepagate che si possono usare sul noto e-commerce è molto lungo. Uno dei metodi più utilizzati è il pagamento con carta Postepay, perché è praticamente sempre accettato senza bisogno di verifica.

La carta prepagata di Poste Italiane è molto semplice da usare per pagare su Amazon e funziona come qualunque carta di credito o di debito.

Dopo aver fatto l’acquisto, ovvero avere messo i prodotti nel carrello, ci si deve recare alla cassa virtuale e scegliere il metodo di pagamento preferito indicando la carta prepagata che abbiamo, ad esempio Postepay. Bisognerà rispondere ad alcune domande e scrivere i dati della carta di pagamento. Se sono inseriti correttamente la prenotazione sarà confermata.

Il metodo di pagamento è assolutamente sicuro perché Amazon tutela gli utenti per tutti i sistemi di pagamento che usano. Ovviamente è opportuno controllare l’estratto conto della carta Postepay per scovare eventuali pagamenti non autorizzati. Quella che abbiamo descritto è la procedura che si usa con tutte le carte prepagate per pagare su Amazon. Oltre alla carta Postepay funzionano perfettamente la carta Tinaba e le carte Flowecard, HYPE o Viabuy.

Le informazioni circa le offerte delle aziende sono simulazioni e sono per natura cangianti nel tempo e potrebbero essere passibili di errore, quindi visitate sempre il sito della banca/finanziaria/azienda per avere tutte le informazioni aggiornate