Postepay Evolution: quali sono i costi e che limite di fondi ha? Informazioni utili

885

Indice dei contenuti

La carta Postepay Evolution è, come dice il nome stesso, l’evoluzione della Postepay Standard. È economica e ha caratteristiche di alto livello sebbene somigli molto alla sorella minore. Analizziamo tutti i costi e i limiti di spesa e di prelievo.

Dove richiedere la carta Postepay Evolution

La carta Postepay Evolution è una prepagata con IBAN che si appoggia al circuito MasterCard, dunque è possibile accreditarci lo stipendio o la pensione, disporre e ricevere bonifici, domiciliare le utenze, pagare bollettini e pagare su internet usando il proprio smartphone.

La carta Postepay Evolution è contactless ed è compatibile con Google Pay.

Per richiedere la carta Postepay Evolution basta recarsi in qualsiasi ufficio postale. Considerando che ha l’IBAN può sostituire quasi completamente un conto corrente perché può svolgere tutte le principali operazioni bancarie. Le abbiamo già elencate, ma bisogna specificare che per disporre bonifici bisogna andare in ufficio postale oppure usare proprio spazio di home banking sul sito postepay.it o l’app Postepay BancoPosta. La Postepay Evolution è contactless, quindi si può usare nei negozi dotati di POS senza bisogno di digitare il PIN per spese inferiori a 25 o 50 euro.

Canone, costi e limiti

Il costo di emissione della Postepay Evolution è di 5 euro più 15 euro di ricarica minima sulla carta. Il canone annuo è di 12 euro e il plafond della carta è di 30 mila euro. L’importo massimo di ricarica è nei limiti del plafond. Se l’intestatario ha più carte Postepay il massimo di ricarica totale è di 100.000 euro.

La ricarica on-line, da postepay.it, poste.it, BancoPosta on-line, da un’altra Postepay o dal conto BancoPosta Click è di 3.000 euro per operazione e si possono fare al massimo due ricariche giornaliere dallo stesso ordinante.

Il trasferimento tra due Postepay è gratis entro 25 euro al giorno, l’accredito dello stipendio o della pensione è gratis e il limite di prelievo giornaliero è di 600 euro da ATM di una banca o ATM Postamat e dagli uffici postali abilitati. Al mese si possono prelevare al massimo 2.500 euro da ATM Postamat o ATM bancario. Il limite di pagamento su POS di negozi fisici giornaliero è di 3.500 euro e mensile di 10.000 euro.

Negli uffici postali abilitati si può pagare nei limiti del plafond della carta. Per fare un bonifico da postepay.it o dall’applicazione PostePay si spende un euro e in un ufficio postale 3,50 euro. Un postagiro costa 0,50 euro se viene eseguito da postepay.it e all’applicazione PostePay oppure da un ufficio postale. La commissione di un addebito Sepa è di 0,40 euro in zona euro, 1,50 euro dalla Svizzera e dal Principato di Monaco.

Commissioni sui prelievi e altre operazioni

I prelievi da ATM Postamat sono gratuiti e costano 1 euro dall’ufficio postale. Da ATM bancario in Italia e in paesi zona euro un prelievo costa 2 euro e fuori dalla zona euro costa 5 euro, più una commissione dell’1,10% sull’importo prelevato. Le commissioni per i pagamenti sono gratis dagli uffici postali e su POS del circuito MasterCard.

Sono gratis le ricariche dei cellulari e quelle tramite collegamento telematico dai siti di Poste Italiane oppure su POS virtuali.

Ricariche gratis anche sui POS di tutti gli esercenti che aderiscono al circuito MasterCard in Italia e all’estero. Per pagamenti in valuta diversa dall’euro c’è l’1,10% di commissione da applicare. Un bonifico in addebito comporta la commissione di 1 euro se è fatto dall’app Postepay oppure 3,50 euro da un ufficio postale, il postagiro costa 0,50 euro da ufficio postale on-line e dalla app e si possono fare postagiri e bonifici permanenti da un ufficio postale.

Come ricaricare Postepay Evolution

Per richiedere la carta Postepay Evolution bisogna andare in ufficio postale, dove si possono anche fare le ricariche in contanti, con un’altra Postepay o carta abilitata. Si può ricaricare la carta Postepay Evolution anche presto gli sportelli automatici ATM Postamat mediante una carta di pagamento aderente al circuito Postamat, oppure Visa, Visa Electron, MasterCard, Maestro, Vpay.

La carta Postepay Evolution si può ricaricare on-line dalla propria area personale del sito di Poste Italiane o di postepay.it usando una carta di pagamento del circuito MasterCard, Visa, Visa Electron o Vpay.

Un altro metodo molto pratico per ricaricare la carta Postepay Evolution è direttamente dallo smartphone con l’applicazione PostePay o BancoPosta mediante la quale si può ricaricare anche da un’altra carta Postepay. Dalla app PostePay si può usare una carta Visa, Visa Electron, MasterCard e Vpay. Si può ricaricare la carta prepagata Postepay Evolution anche nelle tabaccherie e nei punti convenzionati della rete Puntolis oppure nelle filiali del gruppo Banca Popolare di Milano.

Si possono usare carte di debito Maestro, Postamat e Postepay telefonando al numero verde 803.160. Infine si può usare la ricarica automatica, un servizio che permette di ricaricare automaticamente la carta prepagata, ad esempio ogni settimana, ogni mese, oppure ad una soglia, ovvero ogni volta che il saldo scende al di sotto di un importo predefinito.

Altre funzioni utili della carta prepagata

Con la carta Postepay Evolution si può abilitare il servizio Google Pay per pagare contactless o su internet usando lo smartphone Android. È sufficiente avvicinare il telefono al POS contactless e pagare in tutte le app che lo accettano. Il pagamento con Apple Pay è simile e si può usare in ogni negozio che espone simbolo contactless.

Il limite di prelievo giornaliero della carta Postepay Evolution è di 600 euro presso gli sportelli ATM Postamat o bancari e presso gli uffici postali abilitati. Il limite di prelievo mensile è di 2.500 euro dagli sportelli automatici bancari e Postamat.

Con la carta Postepay Evolution sono previsti sconti presso negozi fisici o su internet che aderiscono al programma Sconti Poste, inoltre è possibile comprare biglietti dell’autobus per trasporti urbani, extraurbani e metropolitane che accettano Google Pay, pagare la sosta e fare benzina presso i distributori convenzionati.

Le differenze tra la carta Postepay Standard e la Postepay Evolution sono parecchie, a partire dal circuito di pagamento. La Postepay Standard ha limiti più restrittivi e usa il circuito Visa Electron, la Postepay Evolution invece usa il circuito MasterCard, molto più usato e accettato in tutto il mondo. La Postepay Evolution ha un IBAN, per cui può sostituire un conto corrente bancario con minori spese. I limiti di prelievo della Postepay Evolution sono più alti rispetto alla Postepay Standard.

Deterioramento, furto e smarrimento

In caso di deterioramento della carta Postepay Evolution si può sostituire chiamando l’assistenza clienti al numero 800.003.322 oppure recandosi in qualsiasi ufficio postale. La carta nuova sarà inviata all’indirizzo di casa e andrà attivata presso un ufficio postale o uno sportello Postamat, il credito rimasto sulla vecchia carta sarà automaticamente trasferito e il PIN rimarrà lo stesso.

Se il PIN fosse dimenticato bisogna telefonare al servizio clienti BancoPosta e PostePay al numero 800.003.322 e chiedere un duplicato del PIN che sarà spedito in forma cartacea al proprio domicilio.

Se la carta fosse persa o rubata bisogna sporgere denuncia e farsela sostituire portando in un ufficio postale anche una copia della denuncia. La carta Postepay Evolution ha molte similitudini rispetto alla Postepay Standard, ma costa di più perché ha limiti più elevati e maggiori funzionalità.

Inoltre si appoggia a un circuito molto più diffuso e accettato in tutto il mondo che è MasterCard, contrariamente alla Postepay Standard che usa Visa. Si può anche fare a meno di un conto corrente con tutti i che costi che ne derivano usando esclusivamente la carta Postepay Evolution.

Le informazioni circa le offerte delle aziende sono simulazioni e sono per natura cangianti nel tempo e potrebbero essere passibili di errore, quindi visitate sempre il sito della banca/finanziaria/azienda per avere tutte le informazioni aggiornate