Ci sono carte di credito prepagate unicamente virtuali? Migliori offerte e informazioni utili

353

Indice dei contenuti

Le carte di credito prepagate virtuali sono una soluzione perfetta per chi compra su Internet e non vuole che i propri numeri siano divulgati. Queste carte nascondono i dati quando si fanno transazioni sul Web. Ecco come funzionano, quanto costano e quali sono le migliori.

Le carte di credito prepagate virtuali sono sicure

Le carte di credito prepagate virtuali esistono e sono anche molto usate. Il funzionamento è semplice, le carte di credito prepagate virtuali sono collegate a un conto corrente ma le 16 cifre e i codici da inserire sono diversi in maniera che nessuno possa accedere ai dati personali. Tante persone sono perplesse sulle carte di credito prepagate virtuali perché i soldi sono scalati dalla carta fisica o dal conto.

Un fattore che le rende ancora più interessanti è che sono valide per poco tempo e possono persino essere usa e getta.

Il vantaggio principale delle carte di credito prepagate è la sicurezza, inoltre si possono usare immediatamente dopo aver completato la procedura di acquisizione su Internet. Si gestiscono attraverso un app o dalla piattaforma della banca che le emette e i limiti di solito sono scelti dal cliente stesso.

Le carte di credito prepagate virtuali si possono usare fino a che non hanno esaurito il limite di soldi stabilito e questo è un’altra sicurezza, inoltre si possono dare ad altre persone, il che le rende interessanti per l’uso aziendale. Queste carte offrono una disponibilità economica inferiore rispetto alle altre carte di credito e non si possono usare per gestire l’accredito dello stipendio e domiciliare le bollette. Le carte di credito prepagate virtuali più sicure sono quelle usa e getta, ovvero che funzionano una volta sola per fare acquisti on-line e poi si buttano.

Quali sono le migliori in circolazione

Di solito le carte di credito prepagate virtuali sono collegate ad altri tipi di prodotti come una carta di credito tradizionale. Sono quasi sempre gratuite e averne una è molto semplice. Ogni banca può offrire questa possibilità e l’operazione si può fare attraverso la app collegata alla carta prepagata fisica o al conto corrente.

Creare una carta virtuale è facile, basta inserire il limite di importo utilizzabile e la data di scadenza per ricevere in breve tempo un codice di 16 cifre e uno di sicurezza e iniziare ad usarla subito per acquisti su Internet. Le carte prepagate virtuali sono strumenti pratici e innovativi che hanno lo scopo di semplificare la gestione del denaro.

È sufficiente avere uno smartphone per eseguire tutte le operazioni necessarie.

Tra le migliori c’è Tinaba, collegata a Banca Profilo, che offre una carta virtuale legata a un conto corrente completamente gratuita, attraverso la quale si possono trasferire soldi ed è accettata ovunque perché fa parte del circuito MasterCard. Per richiederla basta seguire la procedura con la app mediante la quale è anche possibile verificare il saldo e la lista movimenti.

La carta prepagata virtuale Hype ha un IBAN e si appoggia alla Banca Sella. Con essa si può fare a meno del conto corrente perché è possibile fare e ricevere bonifici, domiciliare le bollette e accreditare lo stipendio. Appartiene al circuito MasterCard e funziona con Apple Pay e Google Pay. Richiederla è semplicissimo, perché basta avere a portata di mano un documento di identità e usare il wizard guidato della app. Occorre inserire il numero del documento e una foto.

Carte virtuali per aziende

Una volta ricevuta l’e-mail di accettazione è presente anche l’IBAN italiano del conto e i codici per accedere all’applicazione. La carta virtuale Hype è subito attiva e, se vuoi anche quella reale, basta richiederla e attendere qualche giorno che arriverà a casa. Tra le carte di credito prepagate virtuali per aziende e libero professionisti, una delle migliori è Soldo.

Soldo è un prodotto creato per semplificare l’attività delle imprese, che usa una piattaforma on-line e una carta di credito principale con la possibilità di poter attivare un certo numero di carte prepagate virtuali. Ogni prepagata virtuale ha IBAN italiano e appartiene al circuito MasterCard.

Per ottenere questa carta il procedimento avviene unicamente su Internet, recandosi sul sito ufficiale e cliccando sul pulsante per richiederla.

Vi sono tre tipologie di conti ai quali associare la carta virtuale Soldo. Soldo Start è gratis e ogni carta virtuale costa 10 euro. Soldo Pro costa 5 euro al mese per ogni carta prepagata e se ne possono richiedere altre virtuali al costo di 1 euro al mese. Soldo Premium costa 9 euro al mese, ha tutti i servizi dei conti precedenti e offre inoltre la possibilità di ampliare l’attività professionale gestendo tutte le spese in maniera digitale. Si possono dare più carte prepagate Soldo virtuali a tutti i dipendenti stabilendo i limiti di spesa e si può disporre di una o più carte Soldo Drive per fare rifornimento di carburante che costano 2 euro l’una.

Carte prepagate virtuali che supportano cripto valute

La carta prepagata virtuale ViaBuy ha un IBAN e la possibilità di avere diverse carte partner e gestire le cripto valute. Appartiene al circuito MasterCard quindi è sicura e accettata ovunque e si può pagare solamente se è caricato del credito, quindi il controllo sulle spese è totale.

A disposizione della carta c’è un conto corrente per fare e ricevere bonifici, pagare bollettini, domiciliare utenze, accreditare stipendio o pensione. Per richiedere la carta basta recarsi nel sito ufficiale e scegliere tra la versione oro e la versione nera. Dopo aver seguito la procedura con un documento valido e allegando una bolletta per verificare la propria identità, arriverà una e-mail di conferma e la carta virtuale sarà subito disponibile.

La carta ViaBuy fisica sarà spedita a casa in pochi giorni e andrà attivata sul sito.

La carta ViaBuy ha un canone di 19,90 euro all’anno e per averla bisogna pagare 69,90 euro. Ogni carta prepagata in più costa 14,90 euro l’anno e se ne possono richiedere gratuitamente fino a tre. Wirex è una carta virtuale prepagata che può usare sia gli euro che i Bitcoin. È emessa da una società che ha sede a Londra e volendola avere cartacea la spedizione è gratis.

Il canone mensile è di 1,20 euro, i prelievi costano 2,25 euro in Europa e 2,75 euro fuori dall’Europa. L’azienda punta molto ai Bitcoin, tanto che offre un bonus dello 0,5% se si mantiene il saldo in cripto valuta. Il plafond della carta è di 16.000 euro ed è collegata ad un account tramite il quale si possono comprare e vendere cripto valute. La carta virtuale è gratuita mentre quella fisica costa 0,40 euro e per averle bisogna aprire un conto con Wirex.

Carta Wirex e carta YAP

La carta di credito virtuale Wirex non costa nulla ma si devono versare dei soldi sul conto corrente per poterla attivare. La carta funziona tramite una app ma non è provvista di IBAN, per cui per fare e ricevere bonifici e tutte le attività connesse bisogna appoggiarsi al conto corrente associato.

Parliamo infine della carta YAP, che è una delle poche a non avere la possibilità di avere anche una carta fisica.

Ogni operazione si gestisce attraverso una app ed è compatibile con Apple Pay e Google Pay. Si può usare in modalità contactless nei POS avvicinando il proprio smartphone, l’attivazione è immediata dopo la richiesta e si può ricaricare con un’altra carta di credito, tramite bonifico bancario o in un punto vendita Sisal. Non ha costi di attivazione, non ha canone né commissioni di prelievo, usa il circuito MasterCard e ha un plafond di 1.500 euro.

Le informazioni circa le offerte delle aziende sono simulazioni e sono per natura cangianti nel tempo e potrebbero essere passibili di errore, quindi visitate sempre il sito della banca/finanziaria/azienda per avere tutte le informazioni aggiornate